mutina

Mutina

Il profondo legame che unisce Mutina con il distretto modenese della ceramica è testimoniato già dal nome, scelto per rendere omaggio al toponimo latino con cui originariamente veniva identificata la città di Modena. La ceramica di Mutina è concepita come prodotto d’autore e segue un processo sartoriale in cui la tradizione artigianale si combina con la tecnologia; in quest’ottica ha attivato strette e proficue collaborazioni con alcuni tra i migliori designer al mondo, come: Patricia Urquiola, Edward Barber e Jay Osgerby, Ronan e Erwan Bouroullec, Tokujin Yoshioka, Yael Mer e Shay Alkalay di Raw Edges, Konstantin Grcic, Inga Sempè, Hella Jongerious, Nathalie Du Pasquier, Laboratorio Avallone e OeO Studio. Con loro, l’azienda di Fiorano Modenese, valorizza la materia ceramica sperimentando texture e colori, rendendola parte integrante dell’interior design e proponendo veri e propri progetti artistici in cui l’estro dei creativi incontra il know how locale e la sperimentazione. Dalle soluzioni decorative a quelle che esplorano le potenzialità tridimensionali della ceramica, fino alle ricerche sul colore, le collezioni di piastrelle Mutina sono espressione di una incessante sperimentazione, di una continua ricerca di rivestimenti non convenzionali, adatti a tutti i tipi di ambiente.

Imposta ordine discendente

5 oggetto(i)

  • Pico

    Mutina

  • Margherita

    Mutina

  • Primavera

    Mutina

  • Punto

    Mutina

  • Rombini

    Mutina

Imposta ordine discendente

5 oggetto(i)